top of page
Prodigi - Locandina.png
2G2C4802-Edit_edited_edited.png

con Vanni De Luca e Tiziano Grigioni

di Davide Calabrese, Vanni De Luca e Fabio Vagnarelli

Regia di Davide Calabrese

Musiche di Fabio Valdemarin

Costumi e scenografie di Andrea Stanisci

Produzione SUOMI Production

scroll-down.webp

SCOPRI LE MAGIE DELLA MENTE

Calendario Umano.jpg

6 FENOMENI, UN SOLO PROTAGONISTA

Datas Anziano_edited_edited_edited_edited.jpg

DATAS

L'ALMANACCO UMANO

kolty_edited_edited.jpg

GEORGE KOLTANOWSKI

LO SCACCHISTA BENDATO

Daisy-Violet-Hilton-14.jpg

DAISY & VIOLET HILTON

LE SORELLE PYGOPAGUS

mirin ok.jpg

MIRIN DAJO

IL PUNTASPILLI UMANO

kahne ok.jpg

HARRY KAHNE

IL MULTITASKER

Prodigi è uno spettacolo unico nel suo genere, nel quale il pubblico viene catapultato indietro nel tempo, oltre un secolo fa, in unʼepoca nella quale i fenomeni umani suscitavano grande attenzione e clamore.

Salto del cavallo (2).jpg

GUARDA IL TRAILER

Protagonista assoluto è Vanni De Luca, autentico specialista delle meraviglie, un uomo che è riuscito ad utilizzare il proprio corpo e la propria mente in maniera straordinaria grazie ad un allenamento quotidiano e costante, sviluppato nel corso di molti anni.

2G2C4621_edited_edited.png
Chiodo nel naso.jpg

UNO SPETTACOLO UNICO AL MONDO

I prodigi_edited.jpg

In una ambientazione a metà tra uno studio medico e un salotto ottocentesco, Vanni racconterà vita e prodigi dei suoi maestri e predecessori da Harry Kahne a Thea Alba, aprendo lo scrigno delle sue multiformi capacità: ricordare centinaia di pagine di un libro, risolvere in pochi secondi complicatissimi enigmi matematici, spingere il proprio corpo oltre i limiti della natura, scrivere e parlare al contrario, risolvere il cubo di Rubik mentre declama a memoria canti della Divina Commedia scelti dal pubblico, fino ad arrivare al suo numero di punta: le Meraviglie multiple.

È il trionfo del multitasking umano

un uomo solo contro tutti

nessun attrezzo, solo una mente

Mirin Dajo - Pezzi di vetro.jpg

una mente che compie
PRODIGI

bottom of page